Riflessioni sul presente

  • 20 anni di sinistra italiana in 4 minuti

    (4 min. lettura) La sinistra nel nostro Belpaese, in questi ultimi 20 anni cosa ha fatto? Difficile in pochi caratteri raccontare due decenni di totale debacle, di incoerenze e di follie, partiamo con il mortadella (Prodi) che sotto il manto sinistroide, ci introduce nel mondo euro dicendo: “Con l’Euro lavoreremo un giorno in meno guadagnando di più“, e si è visto infatti, crollo del potere d’acquisto e continuo aumento dei…

  • La società liquida, e come uscirne

    (5 min. lettura) C’è rimasto qualcosa di solido in questa società? Per quanto possa sembrare delirante il quesito bisogna notare come nel nostro vissuto l’astratto ha il predominio in ogni sua forma: il relativismo assoluto come filosofia incontrastata e tirannica della nostra società, paventata dai radical chic, sbandierata su tutti i giornali, ed imposta tramite un’ottimo sofisma, il lavoro che diventa sempre più online e da remoto, i soldi che…

  • Il partito dell’astenzionismo

    (3 min. lettura) In vista delle votazioni, in tutti i social troviamo persone che invitano all’astensionismo, la motivazione principale che supporta questo atteggiamento è quella che in pratica arrivando a un forte astensionismo (si parla del 70% o 80%) tutto il paese cambierà, e la politica e le istituzioni inizieranno ad andare sui binari giusti. E’ curioso vedere come su questa teoria non c’è nulla di consistente, le domande infatti…

  • Non puntare sulla massa. L’utopia del “risveglio delle coscienze” pt.2

    (3 min. lettura) parte 1 link Il quarto punto è non avere chiaro che un’operazione del genere richiede decenni e decenni di “sana cultura” pur di riformare tutto un sistema che ha creato questi problemi. E nonostante se ne parla da tempo immemore, questo mito del grande risveglio non è mai avvenuto, semplicemente perchè ci sono anche mezzi limitati, c’è anche la corruzione dei media, la corruzione delle nostre azioni,…

  • Non puntare sulla massa. L’utopia del “risveglio delle coscienze”

    (3 min. lettura) Di recente ho visto un video di una persona molto seguita, che dopo il suo appello a non votare, parla del suo lavoro online spiegando che esso è produttivo e in modo implicito asserisce che è la chiave per distruggere il sistema perchè “risveglia le coscienze”. Questo mito di “svegliare i dormienti” o di creare un movimento in grado di mettere in riga le coscienze va avanti…

  • Potere spirituale e temporale

    (4 min. lettura) Attualmente i grandi partiti di resistenza, si stanno sfidando e in mezzo a questi sfidanti so che ci sono tante brave persone, tra cui molte che ci hanno aiutato, in questo periodo di delirio vaccinista. La mia considerazione è questa: ognuno scelga il partito che vuole, ma penso che non basterà entrare in parlamento per “rivoluzionare” tutto. Penso che il voto sia importante, così come sperare in…

  • Il padre, la colonna portante della famiglia pt.2

    (4 min. lettura) (link articolo parte 1) Il ruolo del padre è quello anche dell’ordine, è la prima guida, il primo maestro, il primo riferimento, chi “uccide il padre” interrompe la trasmissione e l’eredità, ed ha già chiuso con il futuro, con se stesso e con il presente. Un caro sacerdote del mio paese, sapeva ben spiegare la parabola di Cristo,che ci chiede di diventare bambini per entrare nel Regno…

  • Gli illuministi, l’eterna illusione insegnata a scuola pt. 2

    (5 min. lettura) (link articolo parte 1) 10 La concezione dello stato, la concezione di separare potere e religione, etica e metafisica si rivela una mossa che ha portato l’uomo verso l’abisso. La politica non deve essere guidata totalmente dalla religione e la religione non deve essere guidata dalla politica, sono organi diversi e ognuno deve avere il suo raggio di azione, ognuno ha le sue peculiarità ma non sono…

  • Ma che fine ha fatto la sinistra pt.2

    (4 min. lettura) (link articolo parte 1) Ma se sul piano economico la sinistra ormai euroinomane porta male su tutto, si può vedere come si passa dall’immigrizione controllata all’immigrazionismo, che non solo non risolve i problemi per gli stranieri ma li aumenta generando conflitti, e facendo diventare il traffico dei migranti un buisness, tutte le sue lotte ecologiche di derivazione malthusiana sono uno sfrenato ecologismo, un modo catastrofista ed errato…

1 2 3 4 5 8