Bagliore filosofico

  • Il problema del male, del bene e la giustizia

    (4 min. lettura) Molti atei parlando con il sottoscritto mi sottoponevano il problema del male sparando frasi di questo tipo “Se il male esiste allora dov’è Dio?” oppure “C’è troppo male nel mondo, non può esserci Dio” e via discorrendo. Un’analisi di primo acchito, fatta a livello emotivo porta a un silenzio dove spesso non sappiamo neanche cosa dire di fronte a questi interrogativi, eppure la situazione è molto diversa…

  • Modernità, mondo classico e postmodernità

    (5 min. lettura) Seppur un piccolo articolo non può approfondire tutto ciò che c’è da dire su questi 3 mondi (e non basterebbero migliaia di approfondimenti) qualche piccolo tuffo nel passato va fatto, non lo dobbiamo solo a noi ma esso risulta necessario soprattutto per le generazioni future, e per cercare di fare un bilancio onesto e realista, che può diventare un punto di riferimento importante per tutti. Ciò che…

  • Ma che fine hanno fatto i filosofi?

    (3 min. lettura) Che lo si voglia o no la filosofia oggi sembra sparita,i salotti tv si riempiono di influencer,veline,letterine,radical chic,banchieri,tecnici della politica,europeisti doc e via discorrendo. Ma la figura del filosofo sembra eclissata, gli stessi programmi sembrano allergici a qualsiasi tipo di dibattito davvero filosofico, La7 che sembrava uno spazio più libertino se invita qualche intellettuale o esperto del settore in controtendenza gli dà circa 20 secondi di spazio,…

  • Come far ripartire l’etica, da dove ricominciare parte 2

    (4 min lettura) Non si tratta di inventare un nuovo codice, si tratta di vedere a cosa è naturalmente collegato il nostro essere uomini, la nostra aspirazione morale. “Ora finalmente l’agire umano, o meglio la persona in atto, ci appare in tutta la sua drammaticità. Essa tende consapevolmente ad avere risposta completa e definitiva, a realizzare pienamente il suo desiderio. La volontà pienamente appagata [cfr. 1, 2, q. 5, a.…

  • Come far ripartire l’etica, da dove ricominciare

    (3 min. lettura) Se c’è qualcosa di sepolto in questi ultimi decenni è sicuramente l’etica, l’uomo immerso nel turbocapitalismo, ormai o non tocca questo argomento, o lo tiene in completo disuso, sono in pochissimi che si interrogano al riguardo. Ma come siamo arrivati fino a questo punto? Come siamo arrivati a diventare sempre più freddi e distaccati, sempre più indifferenti alla nostra coscienza, fino a non considerare i problemi etici…

  • Libertè, egalitè, fraternitè, il finto slogan della rivoluzione francese

    (5 min. lettura) Libertè, egalitè, fraternitè. Questi termini usatissimi sono sempre in voga, ma lo slogan dei cari giacobini in realtà nasconde il nulla cosmico più assoluto. Il loro grido “libertà, uguaglianza e fratellanza” a chi è rivolto? Agli uomini certo, e tutti gli uomini sono uguali mi risponderete ad istinto, ma io vi dico, di fronte a Chi e in cosa sono uguali? Alla massoneria questo motto così inteso…

  • Verità ecco cosa aiuta amore e libertà

    (2 min. lettura) “Se il cristianesimo fosse aperto a tutto, ed a ogni tipo di forma sessuale, allora sarebbe la religione dell’amore” – una persona tempo fa mi invio un’email, da filosofa atea, che immaginava Gesù comunista, rimproverando che la religione cristiana per poter essere accettata (quantomeno da lei) doveva accogliere un po’ tutte le sue richieste in determinati ambiti. È un pensiero comune insomma, vorremmo che Dio fosse un…

  • L’ideologia utopica e distopica, la prostituta intellettuale nel regime del pensiero unico

    (3 min. lettura) Cosa ci trasmette questo pensiero unico presente oggi in quasi tutto l’Europa e l’america? Per sommi capi che tutto è relativo, che la verità non esiste o se esiste siamo troppo stupidi per poterla scrutare anche solo da lontano, fanno immaginare un conflitto tra fede e scienza, che la fede è superstizione, ci fanno vergognare di ogni principio e di ogni valore, e ci dicono che ciò…

  • I positivisti

    (3 min. lettura) Se c’è una cosa particolare con cui abbiamo a che fare specialmente in tempi moderni è il positivismo. Questa corrente, che vuole vivere solo all’interno del dato, pensa di poter rinchiudere tutto nell’apparecchiatura, nella strumentazione, nell’elaborazione con metodo scientifico, matematico. Ma il positivismo non solo ha fallito, ma è destinato a fallire sempre, perché di fronte a questa corrente di pensiero si pongono degli ostacoli insormontabili. Il…

1 2 3 4