• La digressione dell’Europa di oggi, dalla Bonino alla Nappi

    (5 min. di lettura) Se gli eredi di Marx, sono proprio i radicali, incarnati dalla Bonino, possiamo dire che il pensiero radical, ormai ha creato due eredità filosofiche (collegate tra loro). La prima è la cancel culture di cui ho già parlato, dove il futuro è possibile solo tramite la distruzione del passato, l’evaporazione del presente,e l’abbattimento di ogni cosa che non rientra nel politicamente corretto, con questa filosofia si…

  • Contenuto e forma, l’uno richiama l’altro

    (3 min. lettura) Qualche mese fà c’è stata la Messa in mare celebrata da Don Mattia Bernasconi, nel video si vede chiaramente il sacerdote che celebra con un materassino gonfiabile in acqua, usato come altare,e si intravedono i ragazzi che tra nuotate e galleggiamenti assistono alla Messa. Le immagini fanno il giro del web, e al di là delle scuse del parroco dove si spera per tutti che l’episodio non…

  • Elementi geometrici presenti negli impianti metafisici

    (4 min. lettura) Se c’è un’elemento dominante nella filosofia e nella metafisica Marxista, è il cerchio. Marx attribuisce al moto circolare della terra la capacità di auto-rigenerarsi (si veda C. Tresmontant “Le idee fondamentali della metafisica cristiana” pag. 111-143), insomma per Marx la metafisica ha una “geometria circolare”, e questo movimento consente all’universo di essere divino, il suo pensiero assume la stessa forma nella concezione della storia, tutto si riduce…

  • La vita in abbonamento

    (3 min. lettura) Ciò che sta scomparendo nel nostro Belpaese, è il concetto di proprietà, stiamo passando infatti da una catena di consumatori benestanti sempre più nevrotica e attaccata alle proprie ricchezze, a una generazione di personalità liquide,isolate, deboli e totalmente dipendenti dai servizi in abbonamento, basta infatti guardarci intorno per capire ciò che sta succedendo; dal cellulare, alla macchina, dal franchising d’impresa ai marketplace, dai software per il lavoro…

  • La “grandezza” del mainstream, e delle virostar

    (5 min. lettura) In questi giorni su tutti i giornali italiani escono fuori delle notizie riguardo gli antinfiammatori che riducono le ospedalizzazioni fino al 90%, un dato riportato dai vari media frutto di studi scientifici su cui però non viene spesa nessuna indagine, per come viene trattata la notizia sembra per lo più un semplice articolo di cronaca del tutto irrilevante. Non so se ridere o piangere, ma penso che…

  • Frajese, un buon esempio per la scienza

    (3 min. lettura) Se c’è un buon esempio in questo periodo per quanto riguarda il mondo della scienza è Giovanni Frajese, proprio lui qualche giorno fa ha avuto uno scontro con il nazi-provax Bassetti, ed è bellissimo vedere due piani di scienza completamente diversi. L’ultimo che è imbarazzatissimo in diretta tv di fronte ai problemi che ha, trovandosi in un conflitto d’interesse con Pfizer (e altre aziende farmaceutiche), il primo…

  • 20 anni di sinistra italiana in 4 minuti

    (4 min. lettura) La sinistra nel nostro Belpaese, in questi ultimi 20 anni cosa ha fatto? Difficile in pochi caratteri raccontare due decenni di totale debacle, di incoerenze e di follie, partiamo con il mortadella (Prodi) che sotto il manto sinistroide, ci introduce nel mondo euro dicendo: “Con l’Euro lavoreremo un giorno in meno guadagnando di più“, e si è visto infatti, crollo del potere d’acquisto e continuo aumento dei…

  • La società liquida, e come uscirne

    (5 min. lettura) C’è rimasto qualcosa di solido in questa società? Per quanto possa sembrare delirante il quesito bisogna notare come nel nostro vissuto l’astratto ha il predominio in ogni sua forma: il relativismo assoluto come filosofia incontrastata e tirannica della nostra società, paventata dai radical chic, sbandierata su tutti i giornali, ed imposta tramite un’ottimo sofisma, il lavoro che diventa sempre più online e da remoto, i soldi che…

  • Il partito dell’astenzionismo

    (3 min. lettura) In vista delle votazioni, in tutti i social troviamo persone che invitano all’astensionismo, la motivazione principale che supporta questo atteggiamento è quella che in pratica arrivando a un forte astensionismo (si parla del 70% o 80%) tutto il paese cambierà, e la politica e le istituzioni inizieranno ad andare sui binari giusti. E’ curioso vedere come su questa teoria non c’è nulla di consistente, le domande infatti…

1 2 3 4 16