Filosofia e teologia

  • Siete sicuri che esiste ancora il fenomeno?

    (3 min. lettura) Ma siamo sicuri che in Italia le persone accettano ancora il fenomeno? Sembra di no, e che la patologia sia davvero diffusa anzi ad oggi possiamo dire che l’astrazione di ogni cosa sia la risposta adeguata,di fronte al presunto “progresso” del mondo postmoderno, gli esempi sono molti: il denaro è scomparso diventato quasi del tutto virtuale in criptovalute, l’economia reale inghiottita dalla finanza, la nozione di socialità…

  • La teologia della liberazione, il male di questo secolo

    (4 min. lettura) Gran parte dei sacerdoti ormai vede nell’assistenzialismo immediato l’unica risposta pratica da poter dare oggi al mondo, che è diventato freddo, utilitario, senza senso e immerso nella tecnica. In tanti predicano quasi sempre e soltanto la bellezza del donare ricchezze a chi ne ha bisogno. Ma c’è di più, alcuni teologi da decenni portano solo questa chiave di lettura all’interno della Chiesa,e si rifanno in modo diretto…

  • Il problema del male, del bene e la giustizia

    (4 min. lettura) Molti atei parlando con il sottoscritto mi sottoponevano il problema del male sparando frasi di questo tipo “Se il male esiste allora dov’è Dio?” oppure “C’è troppo male nel mondo, non può esserci Dio” e via discorrendo. Un’analisi di primo acchito, fatta a livello emotivo porta a un silenzio dove spesso non sappiamo neanche cosa dire di fronte a questi interrogativi, eppure la situazione è molto diversa…

  • Lutero: un sanguinoso rivoluzionario e non un riformatore incompreso

    (4 min. lettura) Una volta un carissimo sacerdote mi insegnò la differenza tra riformatore e rivoluzionario. Da lì in poi ho capito per davvero la differenza delle due parole, il termine rivoluzione viene utilizzato da tutti in ogni situazione che non ci piace, eppure esso porta con sè un significato tutt’altro che buono, la sanguinaria rivoluzione Francese, la caotica rivoluzione sessuale, e tra questi tanti eventi (dipinti sempre in luce…

  • Modernità, mondo classico e postmodernità

    (5 min. lettura) Seppur un piccolo articolo non può approfondire tutto ciò che c’è da dire su questi 3 mondi (e non basterebbero migliaia di approfondimenti) qualche piccolo tuffo nel passato va fatto, non lo dobbiamo solo a noi ma esso risulta necessario soprattutto per le generazioni future, e per cercare di fare un bilancio onesto e realista, che può diventare un punto di riferimento importante per tutti. Ciò che…

  • Senza il continuo rapporto con Cristo, tutto viene disperso

    (4 min. lettura) Di continuo in questi ultimi anni si parla di sacerdoti sposati, di suore che devono poter amministrare i sacramenti (dalla messa alle confessioni ecc. ecc.), si parla di un cristianesimo come religione dell’amore quando eliminerà qualsiasi pretesa sull’uomo, quando diventerà la religione che essenzialmente dirà a tutti “va e fa ciò che ritieni giusto, goditi la vita, io ti amo”, o che sarà giusto quando dira di…

  • Ma che fine hanno fatto i filosofi?

    (3 min. lettura) Che lo si voglia o no la filosofia oggi sembra sparita,i salotti tv si riempiono di influencer,veline,letterine,radical chic,banchieri,tecnici della politica,europeisti doc e via discorrendo. Ma la figura del filosofo sembra eclissata, gli stessi programmi sembrano allergici a qualsiasi tipo di dibattito davvero filosofico, La7 che sembrava uno spazio più libertino se invita qualche intellettuale o esperto del settore in controtendenza gli dà circa 20 secondi di spazio,…

  • Il fenomeno senza il noumeno resta una presa in giro, specialmente in questi tempi

    (4 min. lettura) Dalla rivoluzione filosofica targata Cartesio / Kant arriviamo alle grandi filosofie del nostro tempo: relativismo, scetticismo, nichilismo; la filosofia si riempie di pensatori che parlano del fenomeno, ma in esso sostanzialmente vi annegano, perché non vedono che il fenomeno senza noumeno, anzi senza una precisa metafisica, rimane impossibile da leggere in modo adeguato. Staccandosi dal vero noumeno, il fenomeno lentamente diventa sempre più lontano e sempre più…

  • Le metafisiche dell’unico essere e i loro problemi pt.3

    (4 min. lettura) (link articolo parte 2) 6 La conoscenza dell’uomo Le diverse metafisiche e scuole filosofiche parlano di una diversa conoscenza dell’uomo, l’ateismo lascia una conoscenza inspiegabile dell’uomo, di fronte a una nozione irriducibile di Dio, che non proviene da un conflitto come pensava Marx, bensì da una corrispondenza ordinata tra realtà ed essere (si veda Antonio Livi, Filosofia del senso comune, Leonardo da Vinci Editore, 2018 o il…

1 2 3 4 5 6